lunedì 2 settembre 2013

Le Highway to Her inaugurano la nuova stagione del Jailbreak

Il tempio del rock romano, riaprirà i battenti il prossimo 5 ottobre. E per celebrare il ritorno della stagione dei grandi live, il Jailbreak Live Club offre una serata di grandissima musica ad ingresso libero... 
Protagonisti delle serata, anzi protagoniste: la straordinarie Highway to HER - The Only Italian All-Girl Tribute to Ac/Dc. La band di Kate Sale(voce anche degli W.H.I.P.), dalla passione per la straordinaria energia dei brani degli AC/DC e dall'intento di riproporre il loro repertorio con un tocco di femminilità. Ad oggi è l'unica tribute band del gruppo australiano composta da sole ragazze, che si trova in circolazione in Italia.  Con loro sul palco anche gli Ushas RockBand, per travolgervi sotto i colpi massicci del loro sound ! 
Ingresso per la serata rigorosamente libero, in un locale vestito di nuovo, per un grande ritorno alle origini.
Insomma ritorna il vecchio Jailbreak, quello fatto per farvi sognare, e con esso la grande musica live che da anni il locale sulla via Tiburtina sa regalare.
Partecipare è un must,divertivi  un obbligo per il locale....
Stay Rock n' Stay Jailbreak!
Jailbreak BACK TO ROCK.
Sabato 5 ottobre 2013 ore 21.00
Via Tiburtina 870
00157 Roma

T.A.O. Thy Alchemic Obscurity il nuovo progetto metal di Ida Elena De Razza al Traffic

Ha scelto non un giorno qualsiasi, ma venerdì 13.Ma niente paura, non ci sarà nessun Jason Voorhees che salta fuori con una motosega a tagliare in due la gente, ma solo musica, musica, musica. Metal per l'esattezza: gothic, power e progressive...ma comunque metal.Tre stili a confronto. Si parte con i TAO Thy Alchemic Obscurity. Frontman di questo progetto, anzi frontwoman di questo progetto è Ida Elena De Razza. Già conosciuta per essere cantante delle Dark Side Of Venus e Noir Sisters, Ida Elena da sempre è stata impegnata in progetti di medieval rock, folk e renaissance rock(Cantus Lunaris, Morning Star ecc.). Ora si presenta con questa nuova band, tutta votata al gothic metal. Con lei in questo nuovo progetto indipendente: Valentina De Iuliis alle tastiere,Davide Scifoni al basso,Antonio Bono alla batteria, Jean-Pierre Brunod alla chitarra. Special guests della band Albert Dannenmann(cornamusa / flauto / ghironda) e la soprano Gaby Koss. Nella stessa serata anche i fantastici RainFall! reduci da "Metalland" e "Oltre il Rock Festival"! ed i Forgotten Prisoners, gruppo Progressive Metal attivo dall'ottobre 2011.
T.A.O. - RainFall - The Forgotten Prisoners @ Traffic
Venerdì 13 settembre 2013 dalle ore 21.00 
Traffic Club Roma
Via Prenestina 738, 
00155 Roma

Shaunna Hall e Marco Bazzi insieme a Le Menade il 4 ottobre al Closer: imperdibile.

Shaunna Hall, (San Francisco Bay Area) chitarrista fondatrice delle "4 NON BLONDES" famose in tutto il mondo per il singolo "What's Up?"(che tutti conoscevano come "What's going on?" che ha venduto milioni di copie.Inoltre è compositrice, produttrice e Sound Design, chitarrista di George Clinton e p-Funk.
Shaunna Hall è inoltre stata in tour con George Clinton e Parliament Funkadelic dal 2002 girando Canada, Europa, Australia, Giappone, Fiji, Russia, Singapre, Malesia e Indonesia.Attualmente suona la chitarra per George Clinton e Parliament Funkadelic. E 'diventata un membro ufficiale della band nel 2007 dopo 5 anni di tour. Altri gruppi importanti sono Alcohol of Fame, The Eric McFadden Experience, e Storm, Inc. che furono molto riconosciuti con l'album "The Calm years" (2001) contenente otto composizioni di Hall. Shaunna ha pubblicato un progetto solista Electrofunkadelica, nel 2006, che presenta i membri del P-Funk ed è stato registrato per lo più, mentre sulla strada con il P-Funk tra il 2002 e il 2005.
Il tour che sta proponendo è l'evoluzione di Electrofunkadelica insieme al batterista Marco Bazzi e il tastierista Riccardo Di Paola. Stiamo parlando di una grandissima artista del panorama rock internazionale. Il 4 ottobre è attesa al Closer  Music Live Rock Club di via Vacuna per una serata, è proprio il caso di dirlo ad alta tensione. Marco Bazzi ha collaborato con Paula O'Rourke (Eric Burdon), James Whiton (Tom Waits), Dirty Santos, Tori Sparks, Gianna Nannini, Shaunna Hall (George Clinton, pFunk e 4 Non Blondes ) ed Eric McFadden (Eric Burdon ) con cui è in tour in Europa e negli Usa da 3 anni. Dopo un soggiorno negli Usa per il progetto “The Last Captains”, dal 2011 vive attualmte a Barcellona e suona con numerosi artisti tenendo una media di circa 100 concerti all'anno. Riccardo Di Paola è un musicista, arrangiatore e direttore musicale milanese che ha da sempre collaborato come turnista per importanti produzioni pop, reggae e soul. Questo progetto interessante lo vedremo all'opera il 4 ottobre al Closer in una serata che vedrà protagoniste anche le mitiche La Menade, le "signore"
del rock nostrano. Di loro si sa di tutto e di più: sono attive dal 2000 ed hanno all'attivo numerosissimi live in tutta Italia. Hanno all'attivo due album: un Ep, “Conflitti e Sogni”, nel 2005 (Load Up Records) ed il primo full lenght, “Male di Luna”, nel 2007, orgogliosamente autoprodotto.  Hanno realizzato due video "Strane Idee" e "Maledetta Me!" trasmessi da molte emittenti satellitari e non (All Music, Rock Tv, Music Nation Tv, Countdown, Magic Tv Italia, etc),  e partecipato a note trasmissioni televisive (da "Help" di Red Ronnie a Music@ 2007 su Rai1) nonché rilasciato  interviste e avuto passaggi radiofonici su innumerevoli emittenti nazionali e locali (da RaiRadio1 a Radio Rock). 
SHAUNNA HALL & MARCO BAZZI @Closer Club Roma + Guest LA MENADE
Venerdì 4 ottobre 2013 ore 21.30
"Closer" Music Live Rock Club
Via Vacuna 98
 00157 Roma

Presentato il cartellone degli eventi di settembre al Charity Café

Questa sera è subito Jam Session Blues dalle ore 22.00 con il chitarrista- cantante Tommaso Sciannella, accompagnato alla batteria da Mimmo Antonini e al basso da Lucio Carletti e chiunque altro voglia salire sul palco a suonare(se lo sa fare!!!)
La Jam Session night si ripeterà anche giovedì 5 settembre e poi ancora i giorni 9, 12,16,19,23,26 e 30 settembre.
Tra gli artisti jazz e del blues ci saranno questo mese: Andrea Molinari Trio (6 settembre), Roberta Vaudo Sings in Blues(sabato 7 settembre), The Crossing Trio (venerdì 13 settembre), Blues Factory (sabato 14), Hot Tunes (sabato 21) e Urban Street Blues Trio il 28 settembre. Insomma per gli appassionati del genere non rimane che da scegliere con le grandi serate live del Charity Café, tutte le sere dalle ore 22.00
Il Charity si trova in Via Panisperna, 68 - Rione Monti, 00184 Roma


sabato 31 agosto 2013

Rinviata l'apertura dell'Oktoberfest a Capannelle.

Cari amici come avrete sicuramente letto sui giornali é slittata l'apertura dell'Oktoberfest prevista per giovedì 29 agosto a Roma a Capannelle, per motivi burocratici (tanto per cambiare...). Qualora non lo aveste ancora letto o sentito, ve lo diciamo noi. Essendo venuto meno il "nulla osta"da parte del comune le serate che erano previste dal 29 al 31 agosto verranno recuperate in data da destinarsi. Quindi se questa sera avevate intenzione di recarvi in zona Capannelle per ascoltare ottima musica e bere ottima birra, cambiate programma... c'è da aspettare.... 
Per tale ragione il concerto degli EverQueen di questa sera, insieme allo spettacolo del cabarettista Alessandro Serra non si terranno.Vi aggiorneremo sul recupero di questa serata e su quelle in programmazione nei giorni precedenti. L'apertura slitta  di qualche giorno e si procederà come da programma con le serate di spettacolo tutti i giorni dalle 18.30 alle 2 di notte, all'interno di un vasto villaggio attrezzatissimo e ricostruito alla perfezione come quello originale dell'Oktoberfest bavarese, con tanti stand, aree di svago, giochi per bambini e soprattutto, quest'anno un country village, ricostruito come le città del vecchio west. Si dovrà solo pazientare.


giovedì 29 agosto 2013

Klandestivo: gli appuntamenti di settembre.

Continua ancora la stagione dei live al Klandestivo di Ostia Lido. Sul palco del Sunset Beach bar due band interessantissime che il 4 settembre daranno vita ad uno scontro di alto livello:Punk Night - "Green Day VS Offspring"  
A contendersi lo scettro di tribute regina della serata ci saranno i  Garage Day italian green day tribute e gli Original Punksters  Offspring tribute band 
Un evento per raccontare il meglio del punk progressive anglo-britannico di recente fattura con due delle migliori band che negli ultimi anni hanno dominato il panorama mondiale del genere punk. A seguire, dopo i concerti Discoteca Rock, Alternative, Ska, Happy,
Revival, Reggae, Crossover, Elettronica e altro ancora...fino a tarda notte!!
Il tutto sul palco e sulla pista piu' vicini al mare di roma, Lettini sulla spiaggia, Cocktails birre shot e follia.
Altro appuntamento con il Klandestivo è per l'11 settembre con i Thunderstruck Tributo AC/DC.
KlandestiVo Punk Night-Green Day VS Offspring 
with  Garage Day- italian green day tribute and "Original Punksters" Offspring tribute band. 
Mercoledì 4 Settembre 2013 ore 22.30

Thunderstruck  live-Tributo AC/DC
Mercoledì 11 settembre 2013 ore 22.30

Klandestivo Rock @ Sunset Beach Bar 
Lungomare Paolo Toscanelli, 123 (500mt dx dal pontile)
Ostia Lido-Roma
INFO: 349.6674112 339.8263712 

SEMPRE E COMUNQUE AD INGRESSO GRATUITO !!

I Biancovento live al Giardino del Belvedere

Grande ritorno live al Giardino del Belvedere, per i Biancovento,ormai famosissima band romana. La location è da brivido, alla terrazza del Belvedere, in uno splendido giardino davanti alla maestosa presenza del Colosseo.
Il progetto Biancovento nasce nel 2003, con lo scopo di portare in giro la passione della musica in chiave hardrock melodico. Nel giro di poco tempo il progetto riesce a riempire il proprio curriculum di esperienze importanti e significative.I successi ottenuti sono il segno inequivocabile che quello dei Biancovento è un vento destinato a travolgere!
Il vento simboleggia l’ira della natura e il bianco l’innocenza, il candore, la purezza.
I Biancovento sono la forza travolgente della musica.
Assolutamente live... assolutamente Biancovento.
I Biancovento sono: Spilo alla chitarra solista, Frank al basso,  Marco alla chitarra ritmica, Ludo alla batteria e la splendida C.J. alla voce.
BIANCOVENTO live @ COLOSSEO
Venerdì 6 Settembre 2013 ore 22.00
Giardino del Belvedere 
 Via Del Colosseo, 41.
Roma

Notte rock ad Aprilia il prossimo 6 Settembre.

Settembre suona rock! Il mese dedicato al vino e alla birra e anche quello dedicato alla buona e sana musica rock, poco importa se old o new style, poco importa il genere, poco importa se originale o cover,  acustico o elettronico, l'importante è che sia rock: assordante, martellante, devastante, pazzo, colorato assolutamente fuori di testa!
Ed ecco che  il prossimo fine settimana nella zona di Vallelata ad Aprilia, si scaldano le corde delle chitarre, si preparano le ugole: va in scena Summer Rock Festival con la vera musica rock ed i migliori gruppi dal vivo, annaffiati di birra con servita alla spina negli stand bavaresi e di gastronomia.A partire dalle 19.30 ci saranno con la seguente scaletta 

19.30 - 20.00 - Calima
20.00 - 20.45 - Epic Fail
20.45 - 21.30 - Whiteout
21.30 - 22.15 - Razing Storm
22.15 - 23.00 - Black Rainbow
23.00 - 24.00 - Windrow

Gruppi hard rock, rock e sleaze tra i migliori emergenti dell'attuale panorama underground italiano. Una specie di unofficial contest, contest non ufficiale che mette in raffronto diverse scuole rock provenienti dalle varie parti della penisola
Festa di Vallelata: Notte Rock
Venerdi' 6 Settembre 2013 a partire dalle ore 19.30
Quartiere Vallelata 
Aprilia 
Latina

Serata grunge con i Bleach, per ripercorrere il mito di Kurt Cobain al Villa Sole Luna di Latina

Sabato rock a Villa Sole Luna di Latina: tutta la storia del gruppo più bello e più maledetto degli anni '90, i Nirvana. I grandi successi del gruppo che fu di Kurt Cobain e Dave Grohl da "Comes  As You Are" a "Smells Like Teen Spirit" passando per altri favolosi brani come "Sliver", "Lithium", "Hearth Shaped Box" e "You Know You're Right".
A raccontarci tutta la parabola del gruppo di Seattle saranno i Bleach, la tribute dei Nirvana originaria di Cesena che da qualche anno porta in giro questo spettacolo tributo dedicato alla band regina del grunge.
In apertura, SOUNDTRACK ed ORANGE JEWISH !!
Per una serata all'insegna del rock all'ennesima potenza.
 BLEACH NIRVANA TRIBUTE+SOUNDTRACK+ ORANGE JEWISH 
Sabato 31 Agosto 2013 ore 22.00
Villa Sole Luna
Via Cerreto Alto, 1249. 
Latina 

Un aperitivo viaggiando nelle musiche e nelle atmosfere del PAT METHENY GROUP.

Dopo la bella serata del 1 Agosto si replica il 6 settembre.
Stessa splendida location, stessa passione per la musica del Pat Metheny Group, stessa energia...
OFFRAMP nasce dall'incontro tra Max Mollica e Stefano Del Gaudio che iniziano a suonare insieme in diverse formazioni jazzistiche nel 2004. Dalla passione comune per le composizioni, lo stile, le sonorità e le atmosfere del Pat Metheny Group e soprattutto dalla spinta emotiva per alcuni brani significativi inseriti in scaletta durante le esibizioni live si arriva presto ad accarezzare l'idea di un periodo di studio e approfondimento del vastissimo materiale discografico dell'ormai trentennale carriera di Pat Metheny. L'incontro di Max Mollica in una riunione di lavoro, tra slide, budget, e algoritmi finanziari con il batterista Dario De Benedictis segna un altro passo verso la costituzione della band. Già dalle prime jam session l'immediata confidenza di Dario con le ritmiche gli accenti e con il gran dinamismo del suo drumming portano la band a cimentarsi con le composizioni ritmicamente più complesse. Nel 2010 l'arrivo del bassista Carlo Wlderk, con un solido bagaglio di conoscenza delle linee armoniche latin trasforma il sogno in realtà. La preparazione tecnica di Carlo costituisce con Dario una sezione ritmica di assoluta solidità. Il grande equilibrio musicale e umano della band, si concretizza nell'acquisizione di una cantina in zona prenestina che diventa il punto di ritrovo per tante serate di intense session metheniane. Nel 2009 la band inizia ad esibirsi in piccoli club della capitale con l'idea di vivere il piacere di immergersi con il pubblico nelle magiche atmosfere della band americana, attraverso i grandi classici del Group: Last train home, This is not america, Phase Dance, Are you going with me e tantissime altre perle. L'entusiasmo della band si riflette in un repertorio che si rinnova a ogni concerto... per tornare sempre felici a casa.. con l'ultimo treno....
OFFRAMP@IGiardinidelColosseo
Venerdi' 06 Settembre 2013 ore 19.30
 IL Giardino del Belvedere 
 Via Del Colosseo, 41
 Roma

Chiusura del Kusi Beach di Latina con l'ultimo party dell'anno.

Kusi beach club giovedi 29 agosto presenta l’ultimo appuntamento della stagione estiva 2013, dalle ore 20.30 apericena a partire da 12.00 € a persona e dalle ore 23.30 si balla sulla spiaggia e sotto le stelle dj set Giampaolo Zeoli special voice Raffaele Martini.
Non perdete l’ultimo appuntamento dell’estate, Kusi beach club lungomare a latina, per l’apericena o per il privé chiamare il numero 338 2203238
Chiudete l'estate alla grande!
Giovedi' 29 Agosto 2013 dalle ore 20.30
Kusi Beach Club - Strada Lungomare.
Latina

Stef Burns e Peppino D'Agostino alla Locanda Blues il 6 settembre.

Straordinario inizio stagione della Locanda ospitando due artisti super e un concerto che garantisce immensa tecnica e divertimento allo stato puro.Ricco d'improvvisazione lo straordinario talento e simpatia dei due porta al pubblico una vera ondata di emozioni!! Parliamo infatti di Stef Burns e di Peppino D'Agostino
 Stef Burns, californiano, chitarrista noto per il gusto e la passionalità che riesce a trasmettere quando suona, ha collaborato con numerosi artisti tra cui Alice Cooper, Sheila E, Prince, Narada Michael Walden, G3, e moltissimi altri,negli Stati Uniti con Huey Lewis & the News con il quale si esibisce in lungo e in largo incessantemente, e in Europa, con Vasco Rossi come attuale e indiscusso leader della band. http://www.stefburns.com/
Peppino D'Agostino: Italo-Americano,è stato indicato come “il chitarrista del chitarrista” dalla rivista Acoustic Guitar così come “un gigante della chitarra acustica” (San Diego Reader), e ha conseguito molti premi come acoustic guitar man.“Io suono musica brasiliana, musica irlandese, musica country, blues, ragtime, classica,” dice di solo alcuni dei molti stili all’interno di quello che crea.Ispirato da artisti diversi come Paco de Lucia, Leo Kottke e Carlos Santana, tra molti altri, le sue influenze includono anche i rocker progressive come Genesis, Emerson Lake & Palmer, Gentle Giant e Mike Oldfield.. www.peppinodagostino.com

Settembre a tutta birra: arriva l'Oktoberfest a Capannelle. Dal 29 agosto al 6 ottobre un vero e proprio villaggio di intrattenimento,birra e musica.

L'Oktoberfest di Roma è giunto alla IV° edizione con un altro calendario ricchissimo di eventi.  Dal 29 agosto al 6 ottobre, all'Ippodromo delle Capannelle sorgerà un vero e proprio villaggio di intrattenimento, birra e musica in stile bavarese, con tanto di area giochi per grandi e piccini che spazierà dai giochi gonfiabili e ludoteca alle giostre meccaniche. Vi sarà una ricca area espositiva ed un offerta diversificata di varie cucine per gustare piatti di ogni genere dalla tradizione bavarese fino ad arrivare alla cucina araba, ovviamente non mancherà la cucina italiana e la tanto gradita pizza in oltre tanti sfiziosi take away.Apertura domani 29 agosto alle ore 19.00, il cabarettista Nino Taranto ed il gruppo di cover rock e blues d'annata "Blue Trouble" saranno i protagonisti della prima serata. Il 30 agosto sarà la volta di Marco Passiglia, il 31 di Alessandro Serra e dei favolosi EverQueen che sapranno regalare un grandissimo spettacolo come sempre, sulle note intramontabili dei successi dei Queen.
Inoltre all’interno del villaggio verranno svolti raduni di auto d’epoca, moto,modellismo e tante altre curiosità.
A presto per il calendario degli eventi di settembre.

Il maltempo fa chiudere in anticipo Anzio Estate Blu

Dopo l'evento annullato per il 27 agosto con Nina Zilli e Fabrizio Bosso, l'Associazione Culturale Esedra, organizzatrice della manifestazione "Anzio Estate Blu", ha annunciato che anche il concerto di Renzo Arbore e dell'Orchestra Italiana, che doveva chiudere il calendario degli eventi, non si terrà più a causa degli ingenti danni causati dal nubifragio che ha colpito la costa laziale il giorno 27. L'area di Villa Adele dove si sono tenuti i concerti e gli spettacoli nel corso del mese e che doveva ospitare anche gli eventi riguardanti Nina Zilli e Fabrizio Bosso e Renzo Arbore con l'Orchestra Italiana è stata dichiarata inagibile.

Al via i "closing party" estivi sul litorale romano: a Sperlonga The Beach Invasion Closing Party

L'estate sta finendo recitava una vecchia canzone-tormentone targata Righeira dei mitici anni 80. Anche se non meteorologica o comunque siderale... l'estate il 1°settembre sembra già lontana dalle nostre menti...
E mentre anche il 2013 si priva della stagione delle vacanze... arrivano i giorni dei "Summer End Parties" le fighissime e frikkettosissime serate 'on the beach', con musica 'tosta', cocomerate fresche, drinks e quanto più ci sia di ganzo per chiudere in bellezza anche questa estate.
Venerdì 30 agosto presso il locale Valle Corsari di Sperlonga, festa di fine estate con i ragazzi di Rehab&Belli Freski e Neutra ed il loro spettacolo "The Beach Invasion Closing Party". Alla consolle   Davide Del Vecchio e l’ospite speciale della serata Luca Agnelli.
Grande musica house, techno, R'N'B e black, ma anche il meglio della latin disco.... tutta la notte.
Appuntamento per venerdì 30 agosto presso il locale Valle Corsari 
via Flacca - Sperlonga
Telefono  0771 548420

martedì 27 agosto 2013

Ad Anzio questa sera la meravigliosa Nina Zilli insieme a Fabrizio Bosso per lo spettacolo We Love You Tour

Ultime battute per Anzio Estate Blu, edizione 2013. Anche quest'anno un ricco cartellone di eventi che ha accompagnato la cittadina laziale per tutta la stagione estiva con musica, cabaret, danza, teatro e cultura. Come ogni anno i grandi nomi della musica leggera italiana e dello spettacolo si sono alternati con serate dedicate alla canzone popolare romana, alla lirica, alla musica da ballo e agli artisti locali. Tra i protagonisti di quest'anno vanno Giorgio Tirabassi con il suo spettacolo dedicato a Django Reinhart, Formula 3 ed il tributo a Lucio Battisti, l'Orchestraccia, Riccardo Antonelli per una serata ricordo a Claudio Villa. Questa sera battute finali con la straordinaria Nina Zilli ed il suo spettacolo-tour "We Love You" che la vede protagonista insieme a Fabrizio Bosso, trombettista di fama internazionale.
Evento confermato. 
Appuntamento questa sera al Teatro all'aperto di Villa Adele - ore 21:00. 
Posto Unico € 20,00
Info: 335.8045974
EVENTO ANNULLATO.
Le avverse condizioni atmosferiche, hanno reso impossibile la praticabilità dello Spazio di Villa Adele. Ci scusiamo con voi ma il concerto di Nina Zilli che doveva avvenire questa sera ad Anzio non si terrà.
Lo staff dell'Associazione Culturale Esedra curatrice della manifestazione ci ha comunicato anche l'annullamento dello spettacolo di Renzo Arbore e dell'Orchestra Italiana previsto per il 29 agosto

domenica 25 agosto 2013

Roviano: a Michael Jackson il tributo di quest'anno della Comunità Giovanile

Anche quest'anno la Comunità Giovanile di Roviano ha saputo regalare un tributo ai massimi livelli ad un grande mito della musica., offrendo come sempre il meglio delle esibizioni e curando nei minimi dettagli la tematica dedicata al personaggio con mostre di cimeli, mercatini di gadget, dischi e rarità tutte dedicate al personaggio centrale del tributo 2013: Michael Jackson. Il Re del Pop è stato scelto quest'anno, e l'angolo tra il corso centrale di Roviano e Piazza della Libertà, adiacente alle scuole elementari del comune in provincia di Roma è stato trasformato in un grande mausoleo dedicato al mito di Gary: foto, immagini, proiezioni, un plastico del ranch di Neverland, sagome di Michael dietro tendoni illuminati, manichini che riproducono i suoi movimenti ed i suoi travestimenti, i testi di "Billy Jean" ed altre canzoni note scritte su lunghi cartelli attaccati ai muri, gigantografie. Pochi metri di strada davanti ai quali si apre il tendone di un teatro: tutto richiama a Michael Jackson. Si respira ovunque l'esperienza della vita di questa star della musica, unica nel suo genere. L'allestimento riesce a rendere palpabile la presenza di Michael quasi ovunque. E' sempre così sin dalla prima volta qui a Roviano. Dal primo tributo organizzato dall'Associazione Culturale della "Comunità Giovanile". Ogni anno un grande lavoro, che rende per due giorni il comune laziale ideale sede di commemorazione per tutti i fans italiani che si ritrovano qui di volta in volta, giunti da ogni dove a ricordare con tributi musicali, esposizioni e quant'altro via via i vari John Lennon, Rino Gaetano, Cyd Barreth, Freddy Mercury, Ivan Graziani, Augusto D'Aolio (Nomadi), Lucio Battisti, Bob Marley, Jim Morrison, Fabrizio De André, Kurt Cobain e ora il grande Michael. Tutti scomparsi maledettamente troppo presto, tutti ricordati sempre con grande affetto e competenza dalla Comunità Giovanile, che si incarica di fare sempre un duro lavoro per la ricerca di oggetti e cimeli e di contatto delle grandi tribute band. A Roviano le tribute che si sono presentate sono da sempre le migliori per ogni artista che si è voluto ricordare, è quest'anno non si poteva non cercare ancora una volta i migliori: Kings Of The Pop e sopratutto Smooth Criminals.
Venerdì 23 e sabato 25 agosto,questi due gruppi hanno infiammato la platea di Piazza della Libertà, gremita di fan di tutte le età del "Re". Sbalorditivo (questo il termine giusto e consentiteci di passarlo), lo spettacolo degli Smooth Criminals, che da anni riportano sui palchi di tutta Italia la magia degli spettacoli live (anche se in formato ridotto) di Michael Jackson: uno spettacolo per occhi ed orecchie. Uno show per rivivere un sogno. Una band composta da undici artisti, ad accompagnare Roy Paladini, impersonator di Michael Jackson degli Smooth Criminals. Una voce definita tra le più fedeli a quella originale di Michael, abilità dei movimenti e coreografie assolutamente all'altezza del leggendario Re del Pop.
Collaboratore come ballerino insieme a uno dei coreografi di Janet Jackson. Animatore nel Tour Music House "Subaloba" del Dj Joy T.Vanelli. Vocalist delle più importanti discoteche d'Italia.  Roy Paladini matura esperienze professionali con la band della cantante Fiordaliso, canta al fianco del personaggio televisivo Franco Oppini e partecipa come ospite in numerose manifestazioni televisive. Insieme a lui quattro dancer eccezionali che rispondono ai nomi di Morris Maffeis, Claudio Bettineschi, Antonio Di Giovanni e Morris Balzano. La parte musicale è affidata ad Emanuele Bresciani (chitarra solista), Emanuele Acerbis (batteria), Michele Battaglini (basso elettrico) e Valerio Acerbis (tastiere e sequencer) ad aggiungersi anche alle coriste Anna Scalvini ed Eleonora Gasparini.
Numerosi gli effetti scenici ed i cambi di costume, che fanno di questo gruppo uno spettacolo completo di danza, musica, teatralità...nello stile Michael Jackson.
Roy è una forza della natura e lo si capisce dal suo ingresso sulle note di "They Don't Care About Us". Apertura davvero esplosiva alla quale fanno seguito altri pezzi memorabili tra i quali "I Wanna Be Startin' Somethin'", "I Just Can't Stop Lovin' You","Smooth Criminal","Pretty Young Thing". Il pubblico di Roviano è entusiasta della performance degli Smooth Criminals fin qui: arriva il momento per un tuffo nel periodo dei Jackson Five,  con i grandi successi di Michael con i suoi fratelli, come "I'll Be There" ed "ABC" due dei grandi successi dei J5. Poi c'è spazio anche per ricordare "We Are The World" brano memorabile in favore dell'Africa che aveva Michael Jackson tra gli autori, cantato per l'occasione dalle coriste Anna Scalvini ed Eleonora Gasparini. Dopo di che arriva il momento di tuffarsi nel meraviglioso mondo di "Thriller", l'album dei record: anticipato dal filmato proiettato sullo schermo del grande intro al video realizzato da John Landis; sul palco vengono posizionati loculi e tombe di cartapesta, il fumo avvolge come una fitta nebbia il palco per intero, illuminato da luci bianche e blu. Roy giunge sul palco con una maschera da lupo mannaro, inseguito dai suoi ballerini zombie che poi scenderanno dal palco e si tufferanno in mezzo alla gente. E' la magistrale esecuzione di Macaulay Culkin del film "Mamma Ho Perso l'Aereo") e da fontane di fuoco sul palco che generano un grande effetto scenotecnico. Un mastodontico spettacolo che si concluderà poi sulle note di "The Man in The Mirror", una delle più straordinarie canzoni mai scritte da Michael come detto da Emanuele Sberna all'atto conclusivo dei ringraziamenti a tutti coloro che hanno reso possibile questo straordinario evento.
"Thriller", alla quale farà seguito "Beat It", sempre dello stesso album con Roy cambiato di abito e i ballerini vestiti come una gang all'atto di inscenare una rissa sul palco. Dopo una breve pausa, altro cambio d'abito: uno smocking nero, un cappello bianco da gangster, il guanto argentato e ricoperto di perline che Michael usava spesso indossare. Il vestito è quello di "Billie Jean", la cui esibizione è anticipata da un lungo intro musicale, sulle cui note Roy balla una splendida coreografia che manda il pubblico in visibilio. Seguiranno poi "The Way You Make Feel" cantato in coppia con Eleonora Gasparini, "Black Or White" anticipato anch'esso dall'intro del video originale (che vedeva protagonista all'epoca) e da fontane di fuoco sul palco che generano un grande effetto scenico. Un grandissimo spettacolo che si concluderà poi sulle note di "The Man in The Mirror", una delle più straordinarie canzoni mai scritte da Michael come detto da Emanuele Sberna all'atto conclusivo dei ringraziamenti a tutti coloro che hanno reso possibile questo straordinario evento.
D.C.

lunedì 19 agosto 2013

Sabato 24 agosto il rock è di casa in via Quintilio Varo a Tivoli

Non prendete impegni per questo Sabato sera perchè il Maneggio Quintilio Primo vi invita a passarlo all'aria aperta, sotto un cielo stellato, con una birra in mano e in compagnia di tanta buona musica con le Sin of night, con i Moon Flower e con i R.A.T.M. ( Cover Band Rage against The Machine).
L'ingresso, come al solito, è rigorosamente gratuito e riservato ai soci del associazione (possibile fare la tessera in loco; l'inizio della serata è previsto per le 21:00, ma per chi lo desiderasse è possibile cenare presso il maneggio previa prenotazione. 
I Moon Flower sono un gruppo rock di musica originale. Tra i componenti, vi è una nostra vecchia conoscenza: Emiliano Guiducci, membro anche dei "Graffi Sul Parquet" e autore di un progetto solista molto interessante. Le "Sin of Night" invece sono una band Hard Rock che si forma a Roma nell'Autunno del 2012, da un'idea della cantante Aivil e della chitarrista Julie. Dopo varie ricerche per i componenti, si aggiunge la bassista Elena, seguita in poco tempo dalla batterista Giulia.Si è trovato fin da subito affiatamento e sintonia musicale, uniti alla gran voglia di suonare e alla comune passione per la musica.
Ora il gruppo sta lavorando per scrivere nuovi pezzi originali e registrare il prima possibile, con l'intento di diffondere il Rock 'N' Roll e suonare Live! 
Poi naturalmente vi sono i R.A.T.M. una delle miglori tribute dei Rage against The Machine.
Appuntamento quindi per Sabato 24 agosto 2013 ore 21.00
R.A.T.M. (Rage Against The Machine Tribute Band)+Moon Flower+Sin Of Night
A.S.D. Quintilio Primo
Via quintilio Varo km 1 
00019 Tivoli


domenica 18 agosto 2013

Il Mito intramontabile di Battisti raccontato dai Formula Tre ad Anzio.

Report dell'11 agosto a cura di Fabio Spagnoletto per RomaSuonaBene
Foto di Fabio Spagnoletto.

Lucio Battisti è entrato ormai nella leggenda, i suoi brani vengono suonati e rielaborati dovunque, ma la serata tributo (intitolata Mi ritorni in mente) che i Formula Tre, lo scorso 11 agosto  hanno dedicato al grande cantautore scomparso,nella splendida cornice di Villa Adele ad Anzio è stata veramente di altissimo livello.
Nessuno più dei Formula Tre , può vantare una maggiore collaborazione artistica con Battisti : iniziarono insieme  sin dal lontano 1964. Il cantante di Poggio Bustone scrisse per  loro diversi brani di successo e li fece debuttare con la sua etichetta discografica, la  "Numero Uno"( continuando a produrli sino a metà degli anni 70 insieme a Mogol) e stabili' anche un solido  rapporto di amicizia al di fuori della sala di incisione.
Rispetto al gruppo originario ,che con il brano "Questo folle sentimento" raggiunse il quinto posto dei brani piu venduti di quell'anno, e che era composto da Alberto Radius, Toni Cicco e Gabriele Lorenzi, l'unico superstite è il fantastico Alberto Radius,  una vera e propria icona della musica italiana,chitarrista formidabile, nonché' cantante, autore e produttore discografico, che nella sua carriera ha lavorato con  artisti e musicista del calibro di Vince Tempera, Demetrio Stratos, Gianni Dall'Aglio (Ribelli) Franz Di Cioccio e Patrick Djivas (PFM e Area) e Mario Lavezzi.
Radius, salutando i  presenti all'inizio della serata  ha  ha ricordato con garbo, simpatia e ironia gli anni di inizio della carriera dei Formula Tre, l'amicizia con Lucio Battisti, arricchendo il suo racconto di  episodi inediti, aprendo la serata musicale con la celeberrima "Questo folle sentimento" che fu, come ha tenuto a precisare, l'inizio dell'avventura musicale  dei Formula Tre. Il chitarrista romano, in grandissima forma, ha deliziato la platea con la sua bellissima voce e i suoi assoli di chitarra,assistito da musicisti di primissimo ordine,  Alberto Bianchi (voce e tastiere), Gianni Di Bitonto (tastiere) e Alfredo Vendresi (batteria).
E' stata una performance intensa e di assoluto livello artistico,che ha coinvolto il pubblico, nella quale sono stati eseguiti magistralmente sia i brani portati al successo da Lucio Battisti, (I giardini di Marzo, Il mio canto libero, Anna, Mi ritorni in mente , ecc ) nonché i brani scritti da Battisti per i Formula Tre, ( Eppur mi sono scordato di te , Questo folle sentimento) e quelli della  produzione da solista di Alberto Radius (le splendide Che cosa sei e Nel Ghetto), con l'aggiunta di un brano inedito per il gruppo, il brano di Lucio Dalla, Caruso, che Alberto Radius ha dedicato a una persona scomparsa: al termine del concerto in questo bellissimo clima di entusiasmo e, nella bella e tiepida serata anziate, non poteva mancare la richiesta di bis , prontamente accolta dai musicisti, che hanno invitato  i presenti sotto il palco per ricevere il giusto tributo alla loro bravura
Desideriamo spendere due parole sulla perfetta organizzazione della serata,da parte della Associazione Culturale ESEDRA che ringraziamo per averci ospitato, e un sentito grazie anche a FABRIZIO MASTRODDI  e RIZIERO NICOSANTI che con la loro cortesia hanno reso possibile il report della serata di RomaSuonaBene
LA SCALETTA DELLA SERATA e 
- Questo folle sentimento
- Eppur mi sono scordato di te
- Non è Francesca
- I giorni dell'ira
- Il tempo di morire
- Il respiro di Laura
- Fiori rosa, fiori di pesco
- Caruso
- I giardini di Marzo
- Il mio canto libero
- Un'avventura
- 7,40
- Acqua azzurra, acqua chiara
- Che cosa sei
- La canzone del sole
- Mi ritorni in mente
- Nel Ghetto
- Anna
- Dieci Ragazze






Prossimi appuntamenti con Anzio Estate Blu a Villa Adele

19 agosto Orchestraccia live
24 agosto “Er Marchese Del Grillo – Il Musical” con Alfiero Alfieri
25 agosto la commedia musicale “Rudens” con la Compegnia dei Cenci
26 agosto “Omaggio a Claudio Villa” con il concerto di Riccardo Antonelli,
27 agosto “We love you”, spettacolo musicale con Nina Zilli e Fabrizio Bosso 
29 agosto Renzo Arbore con l’Orchestra Italiana in concerto













Gli In>erso ad Anticoli Corrado per una notte di stelle e di sogni.

Una notte di San Lorenzo speciale per gli In>erso, quella del loro elettrizzante live nel comune di Anticoli Corrado, lo scorso 10 agosto. Una cornice spettacolare: un'antica piazza all'interno delle mura del palazzo baronale, davanti alla sede del Museo di Arte Contemporanea, uno dei più importanti della provincia di Roma, vista la notorietà del comune della Valle Aniene, come luogo di ritrovo storico di artisti e di modelle.
L'occasione era quella dell'evento "Cantine in festa" dove la tradizione eno-gastronomica del territorio, incontravano la musica, l'arte e le....stelle! La notte, manco a dirlo, la più bella di sempre da che esiste l'estate: la notte di San Lorenzo e delle stelle cadenti.
In questo contesto, gli In>erso, hanno saputo ragalare ulteriore magia alla magia già presente: i grandi successi del gruppo e le rivisitazioni particolari, di alcuni dei più bei brani della musica d'autore italiana, con omaggi a Conte, De André, Rino Gaetano, Dalla e De Gregori.
Giungono sul palco raggianti, sulle note di "I Love You Marianna" di Rino Gaetano. L'atmosfera è già stata precedentemente scaldata dall'esibizione del particolarissimo e coloratissimo gruppo di percussioni e danze "Murga Sin ConTrullo".
Dopodiché la scena è tutta per loro: il pubblico dimostra di saper apprezzare la loro musica, sia che si trattino di pezzi originali che di  rivisitazioni particolari di brani della musica italiana. Piace la verve di Carlo Picone, che dimostra come gli In>erso sappiano fare spettacolo in senso totale, sapendo adattarsi a situazioni come quelle di una grande festa in una piazza di provincia, dove il pubblico va saputo trascinare e va coinvolto con un dialogo diretto, informale, piccante, ironico, ma molto spesso autoironico. Cosa che nei paesi della provincia romana, le band spesso fanno per coinvolgere gente di tutte le età, talvolta molto esigenti. 
Gli In>erso hanno saputo catturare l'attenzione e soddisfare le esigenza. 
Grande riscontro hanno avuto brani come "Il Tango dell'Attesa" con il lungo e bellissimo finale affidato alla coinvolgente fisarmonica francese di Daniele Pletto, "Avverbi di Tempo" con il suo ritmo soul profondo che parla davvero al cuore e all'anima, "Silenziosi  Sguardi" bellissima come sempre, la struggente "Non Ho Freddo"  e "La Pioggia Che Non Cade", brano presentato dal gruppo anche alla trasmissione Rai "UnoMattina Estate".
Alto gradimento anche per la loro versione di un grande successo italiano come "Bocca di Rosa" di Fabrizio De André, dove si legge un particolare passaggio del violoncello di Anna Russo che da un gusto particolare all'ascolto di questa versione.
 Gli In>erso fanno una musica che racconta di un mondo che gira attorno a noi, e per tale ragione riescono a portare le atmosfere di terre lontane, sulla piazza di Anticoli nella notte del 10 agosto: il loro amato est europeo viene raccontato dalla cover di Enrico Ruggeri "Primavera a Sarajevo" ma anche dal brano originale che parla delle terre una volta oltre l'antica cortina ferro, intitolato per l'appunto "Ad Est!" Il viaggio infatti è una delle tante componenti della filosofia di vita e di musica della band, che racchiude in se le contrapposizioni, gli opposti e le beffarde ed ironiche vicende che s' incontrano nel grande viaggio di ognuno di noi: quello della vita.
Ed è da queste contrapposizione che nasce la loro musica: un musica fatta di poche cose semplici ma mirate, di facile ascolto e capaci di unire passione per la tradizione e la modernità, fondere la cultura bohemienne francese ai ritmi balcanici. 
Tutto un mondo racchiuso in una scaletta musicale. 
Anche se per Carlo e gli In>erso, la musica italiana ha saputo regalare perle di espressività uniche, come "Vieni via con Me" di Paolo Conte, che prima di eseguirla Carlo Picone, la descrive come uno dei "maggiori capolavori che fanno della musica italiana d'autore, la massima espressione d'arte,  un'eccellenza senza uguali nel mondo."
Questi sono gli In>erso: una sinestetica alchimia, un continuo altalenare tra i contrasti della vita e della nostra società, sempre in bilico tra presente e futuro, tra gioia e dolore, tra morte e vita; un libro aperto sul mondo dove scrivere sogni, dubbi, inquietudini, timori, trasformarli in musica sapendoli raccontare come nessuno. 
Il pubblico di Anticoli Corrado ha saputo apprezzare. Gli In>erso hanno saputo regalare emozioni... e questo è quello che conta! 

domenica 4 agosto 2013

CARI LETTORI CI PRENDIAMO QUALCHE GIORNO DI PAUSA



Cari amici di RomaSuonaBene... abbiamo passato insieme un anno straordinario e siamo cresciuti con voi!
Ora dopo un intenso anno nel quale abbiamo allacciato rapporti con molte realtà, ampliato le collaborazioni, creato contatti e soprattutto seguito e recensito moltissimi eventi, abbiamo bisogno di ricaricarci un po'.
Le pile sono scariche... dobbiamo ripartire alla grande per un nuovo anno insieme, che terrà in serbo molte sorprese....
Questo primo anno è servito per avviare una serie di progetti e discorsi che ora nella nuova stagione di RomaSuonaBene dovranno giungere a compimento.
Di che si tratta? Tempo al tempo... e vedrete!!!!!
Per ora non ci resta che salutarvi e augurarvi BUONE VACANZE!
Torniamo dopo il 17 Agosto!!!!!
Non dimenticate di seguire i nostri consigli per l'estate, nel caso rimaniate a Roma cliccate 


sabato 3 agosto 2013

Ritorno alle estati degli anni '70 e '80 con gli Hunters. A Nettuno la festa è...vintage!!!

Gli Hunters, la band romana più vintage che c'è, sbarcano nella splendida location del Kinsale Village di Nettuno (RM) per uno straordinario ed unico concerto. 
Se ami la disco music 70's, il funky il soul il pop 80's non perdere questo meraviglioso evento. 
Tutti i grandi pezzi pop che ci hanno fatto sognare ed hanno fatto sognare i nostri genitori: Donna Sammer, Abba, Supertramp, Steely Dan, Fleetwood Mac, Lionel Ritchie, Gloria Gaynor, Irene Cara, Bee Gees e tantissimi altri...In questa strana estate, dove ci si rifugia nell'amarcord, come arma di distrazione contro lo stress...dove di tormentoni in voga, nemmeno ce ne sono... tanto da andare a ripescare quelli di quegli anni... allora via con gli Hunters... per ricordare i mitici anni '70 ed '80 forse gli ultimi anni veramente felici di tutti noi. L'ingresso è free, ditelo pure a chi volete, più si è più ci si diverte.
Hunters live( music retrò)
Mercoledi' 14 Agosto 2013 ore 22.00
Kinsale Village 
Via Acciarella, 43 
Nettuno(Roma)

Muscle Museum in concerto al Klandestivo di Ostia Lido.

Se nonostante il concerto epico dell'Olimpico, non ne avete ancora abbastanza dei Muse, allora eccovi il prossimo 7 agosto al Sunset Beach Bar i Muscle Museum
Muscle Museum è un progetto musicale attivo dal 2002. Lo scopo è riproporre i brani e gli spettacoli dei Muse ricreando il sound e gli effetti visivi dei loro concerti, dimensione, quella live, che ha consentito alla band inglese di affermarsi sulla scena musicale mondiale.Ogni componente dei Muscle Museum pone estrema attenzione allo studio delle parti e degli effetti del suono, studio che segue costantemente l’evoluzione del sound dei Muse attraverso la storia delle loro produzioni.I Muscle Museum si avvalgono inoltre di materiale da palco appositamente realizzato per riprodurre gli effetti scenici e visivi delle scenografie utilizzate nei concerti dei Muse,e regalare uno show di assoluto spessore.
La line-up della band riproduce esattamente quella adottata dai Muse a partire dal 2006 con la presenza,on stage,del quarto elemento responsabile della gestione dell’effettistica per le voci e delle backingtrack suonate rigorosamente live senza ricorrere a campionamenti o registrazioni.
I Muscle Museum appaiono tra i links del sito ufficiale della band inglese,vengono citati in varie interviste ed hanno ottenuto la nomina di "official tribute" direttamente dagli stessi Muse.
MUSE OFFICIAL TRIBUTE - MUSCLE MUSEUM 
Mercoledi' 07 Agosto 2013 ore 21.30
Klandestivo
Sunset Beach Bar - Lungomare Paolo Toscanelli, 123. Ostia Lido(Roma)
INGRESSO GRATUITO !!!!

Hot space questa sera in concerto a Riano.

In occasione della sagra della Panonta(locale bruschetta condita con olio e pancetta fritta), il rock è protagonista con gli Hot Spaces. Nati nel 2006, gli Hot Space sono una tribute band dei Queen nota  in tutto il Lazio.
Nel 2008 la band ha inciso il suo primo demo audio presso gli studi NMG di Massimo di Nunzio a Palestrina. Per sentire il nostro materiale audio accedere al profilo myspace della band http://www.myspace.com/hotspacequeen.
Nel 2009 hanno vinto la prima edizione del Festival Musicale di Artena come miglior gruppo partecipante con votazione unanime.
La band è formata dal cantante William Grani, il chitarrista Valerio Capodagli (chitarra solista anche negli EverQueen),Giuseppe Montoro, al basso, Roberto Graziani alle tastiere ed Emanuele Sciamanna alla batteria.
Questa sera alle 22.30, saranno in concerto a via Giovanni XIII presso la pista di Pattinaggio di Riano, in provincia di Roma
HOT SPACES LIVE - SAGRA DELLA PANONTA
Oggi, Sabato 3 agosto 2013 ore 22,30
Via Giovanni XIII Riano(Rm)
c/o pista di pattinaggio
Ingresso libero.

Euro Music Festival 2013, oggi e domani grandi band e emergenti e finale con i Kutso.

Ultimo week end per visitare Bracciano, il suo splendido lungolago e... tuffarsi nella musica senza confini.
Organizzato dall´Associazione Culturale Discanto, in collaborazione con i Comitati di Gemellaggio di Bracciano (Italia), Châtenay-Malabry (Francia) e Neusäß (Germania), gli Assessorati alle Politiche Culturali e alle Attività Produttive del Comune di Bracciano, l’Associazione Culturale Mettici le Idee e l´AICS Roma, anche quest'anno l’Euro Music Fest ha proposto una tre giorni densa di appuntamenti musicali, sportivi, culturali, tutti rigorosamente gratuiti. Tutto il meglio dalla musica del mondo. Oggi, dalle 19,00 alle 21,00 band emergenti sul “Palco Acquaria” e dalle 21,00 sul Main Stage i concerti di Francesco Scio, Theseus Project, Stamp (FR) e a chiudere l’attesissimo concerto di Coez, nuovo idolo della scena Rap italiana, che presenterà il suo nuovissimo “Non erano fiori” uscito l’11 giugno scorso e subito entrato nella top ten dei dischi italiani più venduti del 2013. come non mai.
La giornata di domani vedrà protagonisti  La stirpe di Morgana, Barbera & Champagne, Rumore Binario e gran finale con i travolgenti ed immancabili Kutso che, concerto dopo concerto, si stanno affermando come una delle più interessanti novità di tutto il panorama italiano.
Sull’isola pedonale del lungolago, a partire dalle ore 18 durante i giorni del Festival, distribuzione gratuita di biciclette, postazioni di book crossing, concerti e mercatini. Inoltre domenica 4 agosto è prevista una pacifica “invasione” di skaters che daranno vita al “Blue tube riding skate contest” a cura della University Snowpress.
Nell’area festival stand gastronomici tradizionali ed etnici, birra, stand di vinili da collezione, t-shirt artistiche, seminari e stage di percussioni e danze africane.

Gli W.H.I.P. si raccontano a RomaSuonaBene: cinque amici,tante esperienze musicali e un unico obiettivo: non porsi mai obiettivi!

A tu per tu con Damir Rapone, bassista degli W.H.I.P.- Wait Hell in Pain, che si racconta e racconta un po' della storia di questa straordinaria band di hard rock e metal originale. Non una band qualsiasi... un gruppo composto di veri artisti, professionisti musicali di livello. Abbiamo spesso parlato di loro, e continuiamo con immenso piacere a parlare di loro. Hanno di recente dimostrato tutta la loro abilità ed originalità al Music Up Festival, al Parco della Torraccia a Roma. Una grande affermazione, con importanti riscontri sia di pubblico che di critica. Damir si è concesso, con la simpatia che da sempre lo contraddistingue a questa intervista per noi di RomaSuonaBene e per voi che ci seguite numerosi da ogni angolo d'Italia e del pianeta. Un'intervista schietta, senza freni, nel classico stile W.H.I.P., nella quale Damir Rapone ci racconta esperienze, sensazioni, emozioni, sogni, progetti, rabbia e speranze di una band che nasce nel settembre 2011 dall'idea del chitarrista Stefano Prejanò e di Kate Sale alla voce con l’intenzione di proporre un repertorio hard rock con influenze metal, forse per scherzo, come spesso accade, ed in soli tre anni è diventato una realtà importante nel panorama underground capitolino, con un pubblico sempre più folto ai loro appuntamenti....

 W.H.I.P. sta per Wait Hell in Pain. Cosa significa esattamente questo nome e come nasce?

 Innanzitutto lasciami fare un ringraziamento a voi ragazzi di RomaSuonaBene per il vostro lavoro e il vostro impegno. Siete ovunque e il vostro supporto è davvero linfa per gruppi come noi e soprattutto per noi. Non ci avete mai abbandonato. Detto ciò il nome Wait Hell In Pain nasce recente, dalle ceneri dell'acronimo WHIP. Il nome iniziale infatti aveva le stesse iniziali ma stava a significare ben altra cosa. Erano infatti le iniziali in inglese del nostro dubbio più ricorrente. Il nostro songwriter Preja (aka Stefano Prejanò) ha il viziaccio di rendersi particolarmente irreperibile e tante volte la nostra frase ricorrente era "Ma dove diavolo è il Preja?!" in inglese Where Hell Is Preja (W.H.I.P). Essendo questo un nome interno, l'acronimo WHIP ci ha creato qualche difficoltà in quanto ne esistono a bizzeffe di gruppi con questo nome, alcuni anche ben più mainstream di noi. Wait Hell In Pain nasce dopo un gruppo chiuso su facebook in cui volavano le soluzioni più disparate, che comunque avessero quelle iniziali. E' un nome particolare, oscuro, che va un po' contro la filosofia cattolica del "soffri ora per avere il paradiso dopo". In questa vita si soffre e probabilmente dopo non c'è il Paradiso. E spesso e volentieri anche nella nostra società non c'è premio dopo innumerevoli fatiche. C'è sempre più gente che studia e non trova lavoro, gente che lavora e non ha di che sfamarsi, gente che si dà (in pasto?) ad altre persone e sentimentalmente ne esce a pezzi. Non è questa l'era per pensare al paradiso.

Di Cosa parlano le vostre canzoni?

 I testi sono opera di Kate, la nostra cantante. Le situazioni narrate sono per lo più di tipo personale, non siamo noi un gruppo politico.Si parla di frustrazione, desiderio, sogni, incubi, passioni. Tutto ciò che muove l'essere umano, tutto quello che è alla base delle relazioni sociali. O che a volte è conseguenza delle relazioni sociali


Raccontateci un po' di voi: gli W.H.I.P. chi sono, cosa vogliono e cosa pensano di arrivare ad essere un giorno?

Gli W.H.I.P chi sono.... bella domanda. Siamo cinque amici e non c'è voluto tanto a diventarci, cosa rara. Cinque malati di musica, esperienze musicali diversissime e l'unico obiettivo, che è un po' quello da vecchi lupi di mare, di non avere obiettivi. Siamo tutti belli vecchiotti per capire che in Italia è pressoché impossibile campare di musica, men che meno musica che non è mainstream. Proprio questa mancanza del grande obiettivo ci porta ad essere molto sciolti, con l'atteggiamento di vivere la giornata e vendere cara la pelle qualsiasi sia il palco o la situazione. Vogliamo divertirci e divertire. Questo è il nostro obiettivo 

 Come nascono le vostre canzoni?

Principalmente in sala, si parte da qualche idea dei chitarristi e la si sviluppa e arrangia tutti insieme. Nel frattempo Kate fa un lavoro in parallelo sui testi e sulle linee vocali. La parte d'arrangiamento per noi è molto importante, il pezzo ci deve suonare fresco, diverso da quello che sentiamo sempre altrimenti siamo in grado di prendere e buttare giù tutto per ricominciare da capo

 Avete un gruppo o più gruppi che rappresenta/rappresentano per voi una fonte di ispirazione?

Ne stimiamo e apprezziamo migliaia: ma una sola fonte d'ispirazione vera e propria direi di no. Chiaro, non abbiamo inventato nulla, ma tentiamo d'essere quanto più personali possibile. Abbiamo influenze più che ispirazioni, influenze che vengono tritate, sminuzzate e impastate con le nostre sensazioni. Il risultato è quello che hai sentito, per esempio, alla finale del Music Up

Come vedete il panorama hard rock e metal attuale?

Meno male del previsto, i vecchi Big ancora tengono testa ma ci sono alcuni nomi nuovi che ormai sono quasi al loro livello di popolarità. Più una marea di band nel sottobosco. Il peccato è che in Italia non vengono valorizzate queste band, siamo tutti esterofili ma è anche una conseguenza. Non ci sono strutture per tirare su (a livello commerciale principalmente) gruppi da noi come fanno, invece,  ad esempio in Germania o Svezia. Da noi la musica è ancora vista come un passatempo lussuoso e basta.

Cosa vi è piaciuto di più e cosa non vi è assolutamente piaciuto di quello che in questi anni è stato detto sulla vostra musica?

Grazie al cielo la nostra musica è ancora giovanissima, ce ne sarà di tempo per ricevere critiche e speriamo anche consensi. In generale ci piace essere ascoltati, valutati e anche criticati. Siamo giovani come band, dobbiamo crescere e siamo i primi a commettere errori. L'importante è che le critiche siano fondate. Criticare tanto per partito preso o non tenendo in considerazione le spesso e volentieri precarie condizioni dei palchi che calchiamo (spesso ci si lamenta di imprecisioni non tenendo conto che magari sul palco non abbiamo neanche modo di ascoltarci e suoniamo quasi a memoria) è facile ma inutile e spesso dannoso per noi band che lo facciamo per passione e spesso rimettendoci solamente da un punto di vista sia economico che di tempo. Per non parlare della fatica sia fisica che organizzativa.

Raccontateci della vostra esperienza al Music Up Festival, come vi è sembrata? Vi aspettavate un risultato del genere?

Ci siamo divertiti molto al Music Up, sono state belle serate, ci hanno fatto confrontare con gruppi di estrazione anche totalmente diversa dalla nostra. Ci ha dato la possibilità di farci conoscere da tanta gente che altrimenti non ci avrebbe mai sentito. Il vero risultato è questo.

Avete qualche rammarico? C'è qualcosa che in questi anni non rifareste e cose che invece non avete fatto ma avreste voluto fare?

Ma no, anche qui è presto per averne. Anzi tutte le esperienze che abbiamo fatto ci hanno fatto crescere e migliorare. Per cui ne andiamo fieri. E le cose che non abbiamo fatto...... è solo perché ancora non abbiamo avuto occasione di farle!

Quali sono i vostri impegni immediati? E i vostri progetti futuri? 

Il 29 Agosto torneremo live, sarà al Ponte Rock di Arpino con Il Pan Del Diavolo, i Kutso e il Progetto Suonatori Precari. In autunno faremo il possibile per suonare ovunque, per farci conoscere e per far divertire, sperando di poter rientrare presto anche in studio per dare un seguito al nostro Minicd uscito in quel di Luglio. Potete tranquillamente seguire i nostri aggiornamenti su www.waithellinpain.com (sito in costruzione ma ormai quasi pronto) e sulle nostre pagine  www.facebook.com/WHIPTHEBAND e https://twitter.com/WaitHellInPain

venerdì 2 agosto 2013

Si abbassa il sipario sul festival della Casa del Jazz: ultimo grande appuntamento con Nu Indaco e la notte dell'etno-rock- jazz

Chiude l'edizione 2013 di Casa del Jazz Festival, domenica 4 agosto, con una graditissima sorpresa: il live dei Nu Indaco. Nati dalle ceneri dello storico gruppo degli Indaco attivo sin dal 1992, e dei successivi Ypsos, i Nu Indaco nascono nel 2009  dall'incontro tra Mario Pio Mancini, storico fondatore degli Indaco e tra i maggiori esponenti della world music italiana e Antonio Nastasi, tastierista e arrangiatore, una delle figure più "anomale" del rock indipendente italiano. L'idea alla base del progetto è di una musica "world" nel senso etnico ma anche attuale del termine, coniugando la continuità con il passato attraverso alcuni elementi sonori dei vecchi Indaco, con una decisa sterzata verso un impatto più elettrico e moderno. Un concerto eccezionale che chiuderà una kermesse, che anche quest'anno ha visto nomi prestigiosissimi e un alto numero di spettatori alla Casa del Jazz.
Ospiti del concerto: Nicola Alesini, sax soprano, Nando Citarella, tammorra, voce, Claudio Corvini, tromba, Francesco Di Giacomo, voce, Alessandro Gwiss, piano elettrico, Andrea Ra, basso e Stefano Saletti
LA NOTTE DELL'ETNO ROCK JAZZ CON NU INDACO
Casa del Jazz
Viale di Porta Ardeatina, 55
domenica 4 agosto 2013 ore 21.00
Biglietto d'ingresso: € 15,00
Orario botteghino: la biglietteria della Casa del Jazz è aperta al pubblico nei giorni di spettacolo dalle ore 19.45 alle ore 22.30.
Riduzioni: le riduzioni possono essere applicate solo ed esclusivamente presso la biglietteria della Casa del Jazz.
Contatti:tel. 06 704731
Sito ufficiale: www.casajazz.it
Prevendita online su www.lisclick.it
Prevendita telefonica:892 982

La notte bianca al Giardino del Belvedere, vicino al Colosseo con Canialga e Don Juan e la discoteca di Max Scatti e Dj Giovannino

2PIER è lieta di presentare :

CANIALGA + Don Juan/a seguire dj set : Giovannino - Max Scatti fino alle 5 del mattino Free Entry

CANIALGA
Il progetto prende forma nel 2010 grazie all'incontro di musicisti provenienti da generi diversi e da formazioni musicali variegate. La loro musica prende spunto dalla scena rock/elettronica, dal grunge al blues, dal punk fino alla wave. La maggior parte delle loro canzoni sono scritte in italiano, ma ci sono anche brani in inglese. La caratteristica e la forza del gruppo e' quella di mixare generi diversi, riuscendo a creare un sound originale e potente. Il cantante, Alessandro Giovannini , scrive i testi ed è colui che fornisce gli input cerebrali ed emotivi per comporre pezzi originali. Non c'è un argomento principale o un messaggio comune a tutte le canzoni. Ai CaniAlga non interessa il sociale e la politica, prediligono la natura, l'ironia, la sofferenza e non si pongono limiti nell'atto della creazione. Certamente i live rappresentano per il gruppo un importante punto di riferimento espressivo.
I CaniAlga sono Alessandro Giovannini (voce e basso), Gabriele Fiammienghi (chitarra e basso), Lorenzo Piermatteo (chitarra),Paolo Diana (batteria). 

DON JUAN
Don Juan, leader, autore e cantante del gruppo Don Juan and The Saguaros, è cresciuto ascotando musica roots americana (rock'n'roll, blues, folk, country) dalla radio e dai dischi dei genitori.
Avendo vissuto per anni tra il Messico del nord e il sud degli Stati Uniti, la sua musica unisce testi taglienti e melodie orecchiabili tra arrangiamenti folk tradizionali e non. Le sue principali ispirazioni musicali risalgono alla storia della musica country-blues che va dagli anni 50 fino ai 70 (da Hank Williams a The Band, da Bob Dylan a Johnny Cash) passando per il rockabilly, fino alle sonorità neo-tradizionali. Il suo primo album, “The Gamblin’ Hobo”, del marzo 2011, contiene 10 brani originali.
Don Juan and The Saguaros hanno partecipato al Pistoia Blues Festival dell'estate 2013 in quanto vincitori del concorso Blues In. Don Juan and the Saguaros sono presenti da anni sulla scena romana calcando i principali palchi della capitale (Auditorium, Circolo degli Artisti, Init ecc..).
CANIALGA + Don Juan/a seguire dj set : Giovannino - Max Scatti 
Il Giardino del Belvedere
Via del Colosseo 41, 
00100 Roma
Sabato 3 agosto dalle 22.15 alle 5.00!!!!
Ingresso Libero!!!!!

Due appuntamenti imperdibili con i Radical Gypsy e la loro straordinaria musica!

Il Gypsy Jazz di Django Reinhardt e di altri grandissimi del genere, rivisitato ed interpretato dallo straordinario trio romano dei Gypsy Jazz, una realtà conclamata ed affermata a Roma negli ultimi tempi. I Radical Gypsy sono Gabriele Giovannini e Daniele Gai alle chitarre con Giuseppe Civiletti al contrabbasso. Abbiamo parlato di loro in più un'occasione, e ci fa sempre piacere parlarne.Si sono formati a Roma nel 2012, con un preciso orientamento verso le sonorità del jazz manouche tradizionale inaugurato da Django Reinhardt. Il loro percorso si è sviluppato tra i club romani e i festival, con importanti collaborazioni tra cui spicca quella con il fisarmonicista francese Ludovic Beier. Insieme a composizioni originali e pezzi tradizionali, il trio porta in scena anche alcuni brani moderni arrangiati rigorosamente in chiave gipsy jazz.
Assolutamente unici.
Due gli appuntamenti che vi segnaliamo:
Appuntamento a Tolfa in provincia di Roma il 4 agosto, all'interno del programma "TolfArte"
Domenica 4 agosto 2013
Radical Gypsy live a Tolfa alle ore 21.45
appuntamento in Piazza Bartoli 
Ingresso libero.
Altro appuntamento a Roma nella straordinaria cornice del complesso monumentale di Castel Sant'Angelo nel cuore di Roma cone l'evento
Radical Gipsy Live@ Castel Sant'Angelo
Giovedì 8 agosto 2013 ore 21.30
Castel Sant'Angelo
Lungotevere Castello, 50,
 00193 Roma
All'interno del programma di spettacoli "Notti a Castel S.Angelo"
Ingresso
Intero € 10,00 - Gratuito minori di 10 anni
La biglietteria chiude alle 24.00
Informazioni e prenotazioni per visite guidate
+39.06.88522480 (lun - ven 10.00 -18.00 / sab - dom 15.00 – 18.00)
La prenotazione è consigliata
Prevendita telefonica biglietti +39 06 32810
Non perdeteveli, ne vale veramente la pena!!!!!  Parliamo di Musica con la "M" maiuscola.

giovedì 1 agosto 2013

Questa sera live degli Inverso al Gazometro. Ultima possibilità di vederli dal vivo a Roma prima del tour estivo in giro per l'Italia.

Se vi spostate con loro... allora questa sera per voi è una serata come le altre.
Ma se rimarrete a Roma e non avrete la possibilità di seguirli per il loro tour su e giù per lo stivale, allora approfittate questa sera per derli dal vivo a Roma prima del tour estivo.
Gli In>erso suoneranno al Mavi Live - Gasometro, sulla riva Ostiense del lungotevere,  e salutano il pubblico romano proponendo la loro sensuale musica.
NON VE LI PERDETE!!!!!!!!
In>erso Live@Mavi Live - Gasometro
VIA del PORTO FLUVIALE / PONTE DELLA SCIENZA
Oggi 1° agosto ore 21.45
COME ARRIVARE :
Autobus: 170, 776, 780, 16N, 766, 781, 
Metro: B Piramide 
Tram: 3, 8

Ferragosto in compagnia dei The Ties a Castel Gandolfo.

Nati dalle ceneri dei Coock, i  The Ties, gruppo che recentemente al contest "Anime di Carta" si é fatto valere, si compone di cinque membri, molto bravi che fanno una musica pop rock molto interessante, che risulta caratterizzato musicalmente da un'evoluzione del rock in senso melodico, molto orecchiabile e gradevole. 
Molto influenzati dal brit pop e dal British Traditional Rock, in stile anni novanta, rivisto, ripensato e quindi portato al successo da gruppi come Oasis, Blur, Kula Shacker e Stereophonics, The Ties dosano i suoni con molta maestria, alternando momenti progressive a momenti molto più hard rock, con venalità blues, dove la voce graffiante di Matt, da quel tocco in più di trasgressivo che non guasta mai.
In occasione della rassegna "Borgo in Arte", The Ties saranno in concerto Giovedì 15 agosto 2013 alle 21.00 a Castel Gandolfo.
The Ties live at "borgo in arte"
Giovedì 15 agosto 2013 ore 21.00
Castel Gandolfo(Rm)

La storica rock band campana dei Wizard alla Perla Nera il 10 agosto.

Ad oltre 30 anni dalla nascita si ricompone quella che e' stata la prima hard rock band campana!! Hanno il nome di una band heavy metal tedesca molto nota, e sono ugualmente incazzati. Il sound della band è costituito da un misto di sonorità Hard Rock contaminate da venature Funky e Progressive Metal. Lo stile dei Wizard per quanto concerne la ritmica è caratterizzato a volte da cadenze lente e pesanti che si alternano a riff più sostenuti e veloci introdotti alternativamente sia dalla chitarra che dal basso. I brani del gruppo sono impreziositi inoltre dall’ utilizzo di 2 voci e dalla ricerca di effettistica mirata negli assoli di chitarra. La tendenza per il futuro scelta dalla band è quella di continuare a mescolare l’ Hard Rock classico oltre che con le influenze che caratterizzano ognuno dei componenti della band anche con generi piu' recenti e con sonorita' piu' moderne come l'alternative metal e il nu metal. Devastanti come un maremoto, martellanti come un concerto degli U2 in un asilo nido...estremi come uno rave party in una comunità Amish, assolutamente da vedere nella loro rinnovata formazione che vede oy Zaniel: Basso e voce - Sara Shade: Voce - Gianluca Ciniglio: Chitarra - Rino Musella: Batteria.
WIZARD in concerto
Sabato 10 agosto 2013 ore 22.00
La Perla Nera 334 975 9339
VIA PIGNANO 18
03011 Alatri(FR)